Robi (´ー`*) (chibi_saru11) wrote in spieluhrs,
Robi (´ー`*)
chibi_saru11
spieluhrs

Shadowhunters; Chained wings

Titolo: Chained wings
Fandom: Shadowhuters
Parole: 721
Riassunto: Alec è un cacciatore di draghi al suo primo giorno. La missione? Uccidere un drago.

Nonostante Alec fosse il primogenito di una rinomata famiglia di cacciatori di drago, non aveva mai partecipato ad una delle battute di caccia. I bambini venivano allenati, fuori dal campo di battaglia, fino ai diciassette anni quando sarebbero stati mandati alla loro prima caccia.

Da soli.

Il metodo era brutale, ma anche efficace. Solo i migliori cacciatori potevano essere ammessi all'attività di famiglia e questo era una prova basilare per capire le capacità del cacciatore.

Ovviamente non era mandato a cacciare un qualsiasi grado, ma uno dei draghi minori che facevano solitamente i loro nidi nelle parti più basse della montagna.

Alec non aveva mai visto un drago vivo nella sua vita. Aveva visto carcasse venire portate al villaggio, o armature forgiate dalle ossa e dalle scaglie dei caduti. Ma mai un vero drago.

E' nervoso, più di quanto possa dire, e cercare di calmarsi non porta a molti risultati.

Nonostante sia uno dei migliori studenti all'accademia, i suoi voti sia in materie pratiche che teoriche tra i più alti del villaggio, Alec sa perfettamente di non essere tagliato per fare il cacciatore. Dove Jace non provava altro che anticipazione all'idea di una caccia, Alec non può fare a meno di pensare alla motivazione per cui hanno iniziato questa battaglia centenaria.

I draghi non sono attivamente un pericolo per gli essere umani da anni, quindi perchè continuano a combattere?

Alec sa, purtroppo, che i suoi dubbi non hanno importanza davanti alle richieste dei suoi genitori. Deve essere il figlio perfetto, il figlio perfetto, capace di portare di nuovo lustro al nome della famiglia.

Quindi no ha scelta se non cercare un drago da uccidere, anche se non ama l'idea.

Sta passando davanti ad una cascata quando sente un rumore secco, come di qualcosa che tocca la terra. Esita per un secondo prima di cambiare direzione, avvicinandosi piano verso dove ha sentito il rumore.

C'è un drago che si sta abbeverando alla base della cascata, ed è la creatura più grossa che Alec abbia mai visto. Ma anche la più bella.

Le sue scaglie sono dorate con striature multi colore che si notano solamente quando la luce del sole si specchia su di loro.

Il respiro gli si ferma in gola e per un secondo Alec ha l'improvviso bisogno di toccare, passa in un lampo, nel momento stesso in cui Alec realizza che gli basterebbe attaccare ora per finire la prova con uno dei risultati migliori degli ultimi anni.

Alec non conosce questa razza, ma non è difficile capire che quello che ha davanti non è un drago comune. Potrebbe diventare un eroe, le sue gesta potrebbero essere ripetute per anni.

Alza la balestra e inquadra la bestia, respirando il meno possibile. Se premesse il grilletto, il drago sarebbe incapace di rispondere o di combatte

Sarebbe finita in un attimo.

Eppure Alec non può farlo.

Guarda il drago per un attimo e poi abbassa la balestra, sconfitto. Un fallimento, questo è, così come molti lo hanno sempre accusato di essere.

Lascia cadere la sua arma e sospira, preparandosi ad andarsene, quando sente una voce richiamarlo. "Quindi hai deciso di ripensarci?" la voce gli chiede, divertita e un po' sorpresa.

Alec si volta immediatamente e nota che il drago è ora voltato nella sua direzione. Sembra quasi stare ridendo.

"Si," ammette. E' troppo tardi ormai per uccidere il drago, lo sa, quindi alza le spalle. "Se vuoi uccidermi, non c'è niente che io possa fare."

Il drago sembra guardarlo un attimo prima di ridere. "No, non credo che lo farò. Ma se torni a casa senza una preda non penso che avrai una vita facile."

Non ha tutti i torti, ma Alec ha preso una decisione e, ora, deve subirne le conseguenze.

"Un Lightwood non deve aver paura delle conseguenze delle proprie decisioni," Alec gli ripete, cercando di apparire il più sicuro possibile.

La verità è che è terrorizzato, ma non è qualcosa che questo drago ha bisogno di sapere.

Il drago ride a quel punto, un suono strano dalla sua enorme bocca, "Sei interessante. Il mio nome è Magnus. Ricordati di me quando avrai bisogno di qualcuno che ti salva dalla tua famiglia."
Il drago vola via a quel punto, lasciando Alec da solo e un po' stupito.

Magnus, pensa.

Ma non c'è più tempo, ha una famiglia da cui farsi diseredare.
Subscribe

  • STXI; RECEPIE OF LIFE

    Title: Recepie of life Fandom: Star trek AOS Pairing: Jim Kirk/Leonard McCoy Wordcount: 6540 Note: Chef AU; Written for "Explorer del…

  • COWT; Avengers; Sympathy for the devil

    Titolo: Sympathy for the devil Fandom: Avengers Parole: 7289 Riassunto: Tony Stark is a name he decided for himself, but his original name…

  • COWT; Avengers; Metakie

    Titolo: Metakie Fandom: Avengers Parole: 6000 Riassunto: Steve goes looking for Bucky in the mountain where a terrible machine made of metal…

  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your IP address will be recorded 

  • 0 comments